Crea sito

ancora nessun titolo

agosto 16th, 2013 § 2 comments


……….
……….
perché scrivere è il buono
pentolino pieno di latte
la lingua seguita da mosche
dove il bianco si contorce
egualmente turbato
dal bollore e dal sonno
la mano trita sul foglio
dove i lati del coltello non arrivano
a smantellare le statue erette dal fluido
e il velo come potrebbe essere.
……….
……….
*
e se fosse tornare al taglio dell’origine
per dire a ricolorare la trama fitta della neve
cosa c’è di crudele?
Poco altro è nuovo colore
la mano preme, il cielo sopra
ogni palmo è una possibile facciata
che ha le linee vitalizie
come mosche avvezze al macello delle bestie
e la nuvolosità dei polpastrelli per inclinare.
……….
……….
*
Oppure procedere
per storie prese come malattie veneree
il viavai delle pagine asciugate dal sole
ecco la forbice del narratore
scambia i fattori “io sono la madre”
e dal cortile di più secolare
sfollando ogni giorno la luce fra l’albero
stenta ad apparire, su foglia che secca la esclude.

Entra bambina senza guarigione
entra negli occhi, incendia i covoni
e l’alfabeto di fossili uscirà dal mucchio
di un amorevole testa dove sta scritto
un lascito solo.
……….
……….

§ 2 Responses to ancora nessun titolo"

  • Giancarlo Locarno scrive:

    Perché la scrittura ha la consistenza delle cose del giorno, del pentolino del latte.

    Se non fosse per tutte quelle mosche.

    Ha la consistenza delle cose originarie, che accompagnano la linea della vita
    Dal palmo della mano fino al vitalizio  (quando la vità è il consumo di quella precedentemente accumulata).

    Se non fosse per la petulanza horror delle mosche .

    Amorose malattie il viavai delle mosche delle pagine
    dalle quali non si guarisce
    dall’alfabeto non si guarisce, ce lo trasmette da innumerevoli generazioni
    chi l’ha appreso nelle argille antidiluviane.

    giancarlo

  • Hi there all, here every one is sharing these experience,
    thus it’s pleasant to read this web site, and I used to
    pay a quick visit this website every day.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

What's this?

You are currently reading ancora nessun titolo at margherita ealla.

meta

Create blog